Farmerama e i videogiochi da tavolo: il passato che rinnova il futuro

Si chiamano corsi e ricorsi storici quegli avvenimenti che si ripetono a distanza di tempo. Anche questo sono in grado di fare i videogame: materializzare il virtuale.

E’ successo con Bigpoint ed il suo Farmerama, simpatica e popolarissima fattoria online, che ha ispirato la produzione dell’omonimo gioco da tavola: romantica trasposizione dall’intangibile a tangibile.

Esattamente l’opposto di ciò che si può immaginare ed è infatti accaduto: basti pensare al mitico Monopoli che è stato schiaffato dentro uno schermo. Niente più candele, vasetti, banconote (finte) di carta e tabellone: tutto manipolato e trasformato per rendere il famoso gioco da tavola divertente anche su console e PC.

Farmerama, invece, è riuscito a ribaltare la canonica sequenza temporale reale-virtuale. Quando un videogame riesce nell’impresa di far produrre un gioco da tavolo significa che ha fatto davvero centro. In effetti Farmerama può vantare circa 50 milioni di giocatori, un numero che è davvero impressionante.

Il multiplayer online ha sbancato e la fattoria online sta ancora mietendo, è proprio il caso di dirlo, successi incredibili. Per chi ancora non lo conoscesse, questo videogame online, che non ha bisogno di installazione né download, è una vera e propria azienda agricola da far funzionare come un orologio svizzero. Tra animali irresistibili, raccolti da irrigare, livelli di concime da regolare e attività commerciali da ingranare, Farmerama è divertente, immerge il player in un mondo coloratissimo e lo tiene incollato allo schermo, perché la fattoria deve assolutamente funzionare!

Insomma, imparare a fare il contadino ed il proprietario terriero, non è mai stato così piacevole, leggero e soprattutto educativo.  Un videogioco aggiornato continuamente che non ha messo da parte l’aspetto grafico: intuitiva, vivace ma soprattutto dettagliata l’interfaccia che risulta fluida.

Farmerama ci proietta nelle “strategie di campagna” più spassose ed è riuscita in una impresa inconsueta ovvero trasformare un videogioco online in gioco da tavola: una moda degli anni 90 che rivive grazie alla vivacità e la freschezza della fattoria più sorprendente e bizzarra.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Arriva il nuovo iPhone, e Android?

Apple ha continuato sulla strada tracciata con l’iPod Touch, ovvero investire sul mercato dei giovani per diventare dei leader assoluti per quello che riguardi videogames e apps. Si è quindi arrivati ad una soluzione che porta tutta la potenza di iPhone 5, in un nuovo modello da un taglio particolarmente dedicato al gaming, con un costo anche più accessibile. Sembra quindi che la guerra per la realizzazione di device che possano portare nuova linfa e creatività per i giochi online sia diventata uno degli degli asset di marketing più importanti anche nei prodotti di consumo. Le SDK dovrebbero beneficiare di questo tipo di impostazione in quanto il rendering degli elementi grafici diventa sicuramente molto più interessante con questo tipo di hardware a far girare i giochi in uscita.

Android dal suo canto con la versione KitKat in uscita dovrebbe probabilmente portare nuovi driver per migliorare la compatibilità e le performance anche con i vecchi device. Una strategia che sicuramente pagherà sul lungo periodo, grazie ad una filosofia che permette di entrare su più device senza soffrire in maniera eccessiva della frammentazione che distrugge le possibilità di vendita per molti piccoli sviluppatori.

Aspettiamo quindi di capire con le prossime release quale sarà il futuro dei più famosi titoli prodotti negli ultimi mesi.

Pubblicato in Games | Lascia un commento

Nuovo Nexus, nuovi giochi?

Google ha presentato il nuovo Android 4.3, con diverse novità per la gestione di nuovo hardware, anch’esso uscito in occasione di questo evento sotto forma di un rinnovato Nexus 7. Il processore è stato il fulcro più importante del rinnovamento, con lo Snapdragon 600 a cui fa compagnia una RAM da 2GB. Presentato anche il cosiddetto “Chromecast”, per trasmettere in streaming direttamente dal proprio device mobile.

Per quanto riguarda gli online games non ci sono state particolari novità da segnalare, anche se il settore aspetta con grande curiosità di vedere le potenzialità della possibilità dei 1080p per l’utilizzo di texture in alta risoluzione anche per quanto riguarda Android (anche grazie all’introduzione di OpenGL 3.0)

Vedremo se nel futuro di Google ci saranno quindi degli investimenti specifici in questo tipo di business, a partire dallo sviluppo di un videogioco che possa aprire la strada per una crescita del settore mobile. Il punto di partenza è tutto nelle mani di chi saprà portare la qualità insieme alla profondità della storia su piattaforme accessibili a tutti. Google ha le competenze per farlo.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Android reinventerà i giochi?

Android sembra essere sempre di più legato al mondo dei giochi in multiplayer. Il core della piattaforma è stato più volte riscritto per permettere un’interoperabilità tra diversi device (soprattutto Tablet e Smartphone, ma anche questi ultimi rispetto alla TV). Il futuro quindi potrebbe prevedere un incremento progressivo degli sforzi per ottenere dei prodotti a livello grafico sempre più curati e complessi.

La dimostrazione su iPhone è stata piuttosto evidente con prodotti che hanno raggiunto un successo di critica internazionale evidente (pensiamo a Infinity Blade, che ha fatto del suo engine un esempio da seguire per tutti gli altri sviluppatori) con dei costi di sviluppo sostenuti da un ciclo non troppo lungo, senza spese di stampa e marketing cartaceo (pensiamo soltanto a quanta parte dei guadagni e degli utili delle software house viene assorbito dai rivenditori, a partire da GameStop che è diventato un vero e proprio cancro per tutta l’industria).

Google non vuole essere da meno e vorrebbe ottenere una fetta di pari importanza in questo tipo di settore, e quindi ecco l’investimento in OpenGl 3, e tutte le tecnologie per facilitare il processo di attrazione degli sviluppatori. Il problema resta sempre la frammentazione che di certo non permette una diffusione trasversale di queste idee su tutti i device, ma più passa il tempo più si dovrebbe riuscire ad avere basi installate sufficiente con i device di fascia alta (pensiamo ai Galaxy S4).

Pubblicato in Games | Lascia un commento

Rubare password Facebook, attenzione a truffe e bufale

Facebook è ormai stato consacrato come il social network più popolare del momento. Su FB si svolge la vita virtuale di milioni di persone nel mondo, così molti si chiedono: come rubare la password di un profilo?

Un titolo come “ Rubare password Facebook: attenzione alle truffe” suona come un ossimoro, dal momento che già carpire password non è certo l’attività più onesta del mondo.

Anzi, è qualcosa da sconsigliare fortemente. Eppure, c’è chi sente forte la tentazione di leggere i messaggi privati scambiati dalla propria ragazza o ragazzo, di fare un dispetto a quel compagno che gli sta antipatico fin dalle medie o semplicemente di curiosare “dietro le quinte” del profilo di qualcuno.

Chi non lascia questi propositi nella sua mente, ma si avventura sul web con l’intento di concretizzarli, può però incorrere in bufale e danni. Ci sono infatti diversi programmi malevoli che fanno cadere nella trappola con la promessa di password segrete. E poi ci sono bufale: gira un metodo che promette di arrivare alla password di un profilo in pochi semplicissimi passaggi.

Il primo passo dovrebbe essere quello di crearsi un profilo fasullo. E’ vero che questi non sono i benvenuti su FB, ma ne girano tanti in attesa di segnalazioni. Fatto questo, bisogna chiedere l’amicizia alla “vittima”.

Si sa come funziona su FB: la parola “amico” implica un concetto del tutto relativo, così è facile ritrovarsi amici di persone che non si sono mai viste in faccia e di nick che non si sa neanche fino a che punto corrispondano ad una persona reale.

Una volta diventati amici, si dovrebbe premere 7 volte su F5 o Aggiorna pagina, et voila, la password apparirebbe in basso sullo schermo per pochissimi secondi. Si tratta di una bufala, eppure ci hanno creduto in tanti.

Pubblicato in Sicurezza | Lascia un commento

Come attivare Android Market sui Tablet Mediacom

Diseguito alcune linee guida per attivare l’Android Market sul vostro SmartPad e utilizzare finalmente al massimo tutte le sue potenzialità:

  1. Scaricate questo file: http://www.mediafire.com/?m9uhwv08u1r4hum (se non vi funziona questo link cercate su google “gapps-hdpi-20101114-signed.zip“)
  2. Estraete il suddetto file gapps-hdpi-20101114-signed.zip, e apritelo. Dovreste trovare una cartella “app”, che contiene diversi files APK
  3. I file che vi servono sono i seguenti (gli altri sono opzionali, se volete potete installarli ugualmente):
    • Vending.apk (this is the market)
    • MarketUpdater.apk
    • GoogleServicesFramework.apk
    • GoogleContactsSyncAdapter.apk
    • GoogleCalendarSyncAdapter.apk
    • Gmail.apk
  4. Copiateli nella Micro SD esterna (o sulla memoria del tablet), aprite il file manager ed installateli tutti.

Vi consigliamo di spegnere e riaccendere il tablet dopo le installazioni. Adesso sul vostro Smart Pad800 potrete gestire GoogleTalk, Ricerca Vocale, Youtube, Google+, Facebook, Twitter, Calendario, Goggles, Skype e tutto ciò che normalmente si può scaricare dal vastissimo Android Market! La procedura è valida anche per tablet Corby Kyros mid8024.

Fonte | Notonlynews

Pubblicato in Social | Lascia un commento

Android continua a crescere… in barba alla concorrenza

navigatori_androidQuanti di voi hanno cercato su Google le migliori applicazioni Android? Secondo le statistiche, un numero sempre crescente sta esplorando Android e le sue interessanti capacità nel mondo del mobile, complici anche un numero sempre più vasto di smartphone e tablet adatti… a tutte le tasche.

La diffusione di smartphone Android dal prezzo estremamente competitivo è un indice interessante da prendere in seria considerazione. Le statistiche segnano, infatti, specie in questi ultimi tempi, il successo di dispositivi Android a basso costo, complici anche la crisi economica e la necessità, spesso anche dovuta a motivi di studio o lavoro, di doversi dotare di smarphone in grado di utilizzare Skype, leggere gli allegati delle email, poter interagire con il web e con i database aziendali.

I navigatori per Android, usabili anche offline grazie alle relative app dedicate, consente a chiunque di avere in auto un navigatore satellitare pronto uso per poter, rapidamente, conoscere gli itinerari desiderati.

E le App relative al settore multimediale, non sono in alcun modo da ritenersi inferiori rispetto a quelle create per i device della casa di Coupertino. Presto o tardi, inoltre, Android potrà essere intrgrato negli sterei, negli elettrodomestici, o all’interno dispositivi creati appositamente per la gestione e la cura del proprio appartamento.

Pubblicato in Comunicazioni | Lascia un commento

Phantasy Star Online 2: MMORPG per Android

Phantasy-Star-Online-2Parliamo di MMORPG. Nel prossimo inverno sarà finalmente disponibile per dispositivi Android il gioco di ruolo Phantasy Star Online 2.

Inizialmente sviluppato su Sega Dreamcast il gioco è sopravvissuto registrando un buon numero di consensi anche su altre console. Entro fine aprile dovremmo già avere una prima versione beta che testimonia l’attenzione da parte degli sviluppatori per il mobile gaming su piattaforma del robottino verde.

Il gioco verrà anche rilasciato per versioni PC e PSVita. Proprio per questo Sega ha già annunciato sensibili tagli per quanto riguarda grafica e personalizzazioni. Come molti flash game online anche Phantasy Star Online 2 dovrebbe essere free-to-play con potenziamenti e armi acquistabili in-game.

Nulla di confermato comunque per quanto riguarda le release al di fuori del Giappone. Unica nota dolente la mancata integrazione tra mondo Andorid e quello PC in quanto le diverse versioni avranno server dedicati per il gioco online.

Pubblicato in Games | Lascia un commento

Android su Mobile: é quello che cercherà la prossima generazione

AndroidIl costoso iPhone e la sua esclusiva tecnologia e funzionalità sono ben oltre la portata della prossima generazione di utenti mobile.

Cellulari e smartphone con applicazioni Android sono ora la scelta preferita da dirigenti di lavoro, casalinghe e anziani provenienti da gruppi di reddito medio.

Con la crescente popolarità di Android, lo sviluppo delle applicazioni mobile è destinato a crescere esponenzialmente per soddisfare la domanda da una sezione diversificata di abbonati.

Sviluppato utilizzando un linguaggio strutturato ma accogliente come Java, le applicazioni mobile Android coprono un’ampia gamma di funzioni di utilità tra cui musica, video, programmi per riuscire a scaricare film, shopping, pagamento delle bollette, banche, social network e instant messaging.

L’SDK Android offre, inoltre, una facile piattaforma di sviluppo che ha un sacco di funzionalità built-in per sviluppare applicazioni di qualità per gli utenti mobili.
A questo si aggiungono tutorials, codice, miniguide, librerie grafiche 3D ed emulatori portatili e multi-tasking.

Insomma, parliamo di un sistema operativo Android progettato per soddisfare i requisiti hardware più variegati e questo permette alle applicazioni di supportare tutte le configurazioni hardware mobile nel presente così come nel prossimo futuro.

Pubblicato in News and magazines | Lascia un commento

DoveConviene, le offerte dei negozi intorno a te

android_offerteQuante volte vi siete trovati in giro per la città e avreste voluto sapere dove era più conveniente fare un acquisto? Se siete a fare shopping sarebbe utile, e conveniente, conoscere dove fare i vostri regali di Natale al costo migliore.

Beh, se avete uno smartphone Android, adesso c’è l’applicazione che fa al caso vostro. Con l’applicazione per Android DoveConviene infatti lo shopping diventa più efficace e piacevole.

Grazie all’app infatti è possibile trovare le migliori offerte vicino a noi, consultare i volantini delle principali catene (Catalogo Ikea, Mondoconvenienza, Decathlon, Mediaworld, Euronics, Trony, Unieuro, Expert, Leroy Merlin, Lidl, Eurospin, Ipercoop, Carrefour, Auchan, Esselunga). Trova idee per fare acquisti anche in mobilità.

Cosa puoi fare con l’applicazione:

  1. consultare e sfogliare i volantini, anche per categoria, con le principali offerte nella tua zona;
  2. scoprire le migliori offerte e occasioni della settimana selezionate dallo staff di doveconviene.it;
  3. cercare sulla mappa i punti vendita di qualsiasi catena con indirizzo, orari e telefono negozio;
  4. salvare i volantini e offerte preferite.

L’applicazione per Android può essere scaricata gratuitamente sull’Android Market.

Pubblicato in Shopping | Lascia un commento